Niente animali esotici nei circhi

22 dicembre 2010

Ordinanza del sindaco contro l’utilizzo di alcune specie negli spettacoli

Un’ordinanza del sindaco del Comune di Ferrara, sottoscritta nella giornata di oggi vieta infatti l’attendamento nel territorio comunale, compresi i terreni privati, di circhi che abbiano al seguito esemplari appartenenti a specie riconosciute incompatibili con la detenzione per attività circense o per spettacoli itineranti. La misura vale in particolare per: primati, delfini, lupi, orsi, grandi felini, foche, elefanti, rinoceronti, ippopotami, giraffe e rapaci diurni e notturni, il cui impiego negli spettacoli viaggianti “rende impossibile – si legge nel documento – garantire le condizioni minime di spazio e di temperatura indispensabili per una corretta detenzione e risulta dunque del tutto incompatibile con l’attività circense”.
Il provvedimento vieta inoltre l’utilizzo e l’esposizione di rettili, in considerazione anche dell’assenza di protocolli operativi per il controllo delle malattie infettive e diffusive di queste specie.
La stesura dell’ordinanza ha visto il coinvolgimento delle associazioni animaliste (tra cui OIPA) e del Servizio Veterinario dell’azienda Usl di Ferrara, “assieme ai quali il Comune – recita una velina del municipio –  ha voluto riaffermare il riconoscimento dei valori della diversità e della soggettività di ciascuna specie, individuando quelle per le quali il modello di gestione circense non può conciliarsi con la necessità di rispettarne le caratteristiche e le esigenze”.